Venerdì, 20 Settembre 2019

Rassegna stampa (126)

Più che raddoppiato l'export italiano di vino in 15 anni, ma chi ha fatto meglio? Se il Nord, con il Veneto, guida la classifica, è il Sud ad allungare il passo...E adesso la partita si gioca sui prezzi. 

In questo numero del settimanale economico l'analisi Ispropress / Gambero Rosso a firma di Loredana Sottile

Leggi il settimanale Tre Bicchieri

Scarica l'approfondimento

 

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

"Investire nel vino, più precisamente in pregiate bottiglie di Amarone della Valpolicella, da utilizzare quasi fossero futures finanziari". Oggi su MF-Milano Finanza (a pag. 13) Manuel Follis parla dell'Amarone en primeur de La Collina dei Ciliegi, di cui nel weekend del 7-8 settembre a Erbin (Valpantena, Verona) è stata presentata l'annata 2015 appena imbottigliata.

 

Scarica il ritaglio completo

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Sono sempre più pesanti le giacenze di vino nelle cantine italiane (38 milioni di ettolitri a fine maggio 2019), con la conseguenza di far scendere i prezzi del vino e di indurre le cantine a spingere sempre più sull'export. Su QN Lorenzo Frassoldati analizza la fotografia di Vite&Vino, rivista bimestrale de L'Informatore Agrario, che ha incrociato i dati dei registri telematici dell'Icqrf con i numeri di Istat e Ismea. 

Leggi l'articolo completo

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Cresce del 7,6% l’interscambio tra Italia e Unione Economica Eurasiatica (UEE), che nel primo trimestre del 2019 raggiunge quota 6,2 miliardi di euro; aumento in doppia cifra per le esportazioni made in Italy (+10,6%). Nelle pagine dedicate all'export de Il Sole 24 Ore del 25 giugno, i dati Istat elaborati da Conoscere Eurasia diffusi nel corso del VII seminario eurasiatico di Roma e il commento di Antonio Fallico, presidente di Conoscere Eurasia e di Banca Intesa Russia.

 

Leggi l’articolo completo

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn