Domenica, 24 Giugno 2018

Rassegna stampa (83)

Presentata oggi a Bologna l’area dedicata alle eccellenze marchigiane all’interno di Fico Eataly World, un expo permanente sull’agroalimentare made in Italy che sarà inaugurata il prossimo 15 novembre. È già tutto pronto nello stand di Food Brand Marche, l’associazione dei produttori marchigiani che riunisce 7 consorzi che rappresentano una rete di circa 3mila imprese. Qui saranno raccontate le eccellenze del territorio marchigiano, il cui sistema agroalimentare vale 2mld di euro e conta 70mila occupati. Il comparto crea un valore aggiunto sull’economia regionale che, negli ultimi anni, è stato quasi doppio rispetto alla media nazionale (12% contro 7%). Sarà un’occasione di visibilità soprattutto per le Marche del dopo sisma: a Bologna saranno in mostra 37 tra Dop, Igp e specialità territoriali garantite, tra cui 21 vini, oltre 57 mila ettari coltivati ad agricoltura biologica (il 12,74% della superficie regionale).

Riguarda l'edizione del Tg (servizio al min. 14'07'')

Scarica il dettaglio 

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Secondo i dati elaborati dall'Osservatorio Paesi terzi di Nomisma Wine Monitor e Business Strategies, nei primi nove mesi dell'anno le etichette francesi negli Usa hanno superato quelle italiane, facendo perdere al Belpaese un primato che durava dal 2008. Per Silvana Ballotta, ceo di Business Strategies: "Gli Stati uniti sono la cartina tornasole della ridotta competitività del settore, frutto di azioni di marketing deboli". 

Scarica il dettaglio

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

"Il cinema va oltre il visibile. E' una sfida a vedere oltre l'apparenza delle cose". E' il messaggio di Andrej Konchalovsky, il regista russo ospite a Verona per la proiezione del suo film "Siberiade" nell'ambito della rassegna "I dieci giorni che sconvolsero un secolo - La Rivoluzione d'Ottobre al cinema", promossa dall'Associazione Conoscere Eurasia. Per Konchalovsky, è compito anche dell'arte risvegliare la memoria e promuovere le relazioni tra Europa e Eurasia: "Tutti sappiamo che in Oriente stanno sorgendo civiltà molto importanti, e in mezzo tra loro e l'Europa c'è la Russia: per questo, i nostri legami sono una necessità vitale". 

Scarica il dettaglio 

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Tremila cavalli di 60 razze, 750 aziende del settore provenienti da 25 nazioni, oltre 160mila visitatori attesi in quattro giorni. Questa è Fieracavalli di Verona, giunta alla sua 119^ edizione, la più importante vetrina d’Europa del mondo equestre.

Scarica il dettaglio

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn