Martedì, 17 Luglio 2018

Un selfie con la storia al femminile al Museo del Vino di Torgiano, alla ricerca delle muse che hanno ispirato numerose opere dell’esposizione permanente definita dal New York Times come la migliore d’Italia. E’ l’iniziativa della Fondazione Lungarotti per la Giornata internazionale della donna, in programma per giovedì 8 marzo. Un percorso tematico per scoprire le figure femminili interpreti del wine-woman in art da immortalare con un click social, tra baccanti, contadine, dee e le ‘donne-icona’ contemporanee interpretate, tra gli altri, da Fornasetti e Gio Ponti.

 

NORMATIVA ITALIANA SUL SETTORE ALL’AVANGUARDIA IN EUROPA

Con l’approvazione della Manovra in Senato l’enoturismo conquista finalmente il suo primo storico quadro normativo, dopo 25 anni di attività. Lo evidenzia la filiera del turismo del vino (Unione Italiana Vini, Movimento turismo del vino, Città del vino, Federazione italiana vignaioli indipendenti), in rappresentanza di un settore che oggi genera un indotto turistico di quasi 3 miliardi di euro l’anno e che da oggi potrà attuare un ulteriore cambio di marcia in favore dei territori rurali e del vigneto Italia.

Sul settimanale economico del Gambero Rosso l'approfondimento di Loredana Sottile sull'emendamento inserito nella legge di bilancio che regola la pratica dell'enoturismo. Cosa cambia davvero per il turismo del vino italiano? 

Il punto di vista del Movimento Turismo del Vino

Scarica il dettaglio

 

L'articolo di Loredana Sottile sull’emendamento inserito nella Legge di Bilancio approvato dalla commissione Bilancio del Senato che riconosce per la prima volta lo status giuridico-fiscale della pratica enoturistica, riporta anche i commenti del presidente del Movimento Turismo del Vino, Carlo Pietrasanta, del segretario generale dell’Unione Italiana Vini, Paolo Castelletti e del presidente dell'Associazione Nazionale Città del Vino, Floriano Zambon.

Scarica il dettaglio

 

Nell’articolo di Carlo Ottaviano dedicato all’emendamento alla Manovra sull’enoturismo approvato dalla Commissione Bilancio del Senato che definisce per la prima volta la cornice normativa delle attività connesse al settore enoturistico, anche i commenti di apprezzamento di Carlo Pietrasanta, presidente Movimento Turismo del Vino, di Paolo Castelletti segretario generale dell’Unione Italiana Vini, e di Floriano Zambon, presidente dell'Associazione Nazionale Città del Vino.

Scarica il dettaglio

 

 

PIETRASANTA (MTV): ANNATA DOC PER EVENTI ENOTURISMO, OLTRE 2,5 MILIONI DI PRESENZE

Sono 12 le regioni italiane e oltre 200 le cantine che nel mese di dicembre ospiteranno Cantine Aperte a Natale, l’ultimo appuntamento dell’anno per il Movimento turismo del vino (Mtv) dopo quelli di primavera, di mezza estate, della vendemmia e di San Martino. Mercatini, degustazioni e abbinamenti con ricette tipiche e musica, in primo piano negli eventi pensati anche in formato famiglia, con rievocazioni del Natale da Nord a Sud del Paese.

EMENDAMENTO RECEPISCE GRAN PARTE DEL DDL STEFÀNO E DEL GIOCO DI SQUADRA CON MIPAAF

“Il Movimento turismo del vino esprime grande soddisfazione per l’emendamento, approvato questa notte alla commissione Bilancio del Senato, che riconosce per la prima volta lo status giuridico-fiscale della pratica enoturistica. Un risultato raggiunto soprattutto grazie alla determinazione e alla perseveranza del senatore Dario Stefàno, che ha ben compreso le istanze e le opportunità di un fenomeno in grande espansione con un indotto turistico di quasi 3 miliardi di euro l’anno”.

Sul settimanale del Gambero Rosso si parla di enoturismo, ormai nuova frontiera della viticoltura. Lo dimostrano le azioni messe in campo per ottenere un riconoscimento istituzionale e legislativo del settore - che non ha una normativa ad hoc - sia a livello europeo, con la Cevi (Confederazione europea vignaioli indipendenti, di cui fa parte l’italiana Fivi) che si è attivata per sollecitare la questione presso le istituzioni Ue, sia a livello italiano, con il lavoro del Movimento Turismo del Vino per l’approvazione del disegno di legge Stefàno sull’Enoturismo. Il commento di Carlo Pietrasanta, presidente del Movimento Turismo del Vino.


L’enoturismo approda al Parlamento Europeo che, nei prossimi giorni, sottoporrà una Oral Question al Consiglio Europeo per esaminare le difficoltà burocratiche, amministrative, fiscali e legislative di un settore strategico ma ancora privo di una normativa ad hoc. L’iniziativa, annunciata oggi da FIVI – CEVI (Confederazione Europea Vignaioli Indipendenti), porta la firma della deputata europea Isabella De Monte (Italia - S&D, membro della Commissione TRAN, Trasporti e Turismo del Parlamento Europeo).


“Considerato il lavoro che stiamo svolgendo in Italia per l’approvazione del Disegno di Legge Stefàno sull’Enoturismo - ha dichiarato Carlo Pietrasanta, presidente nazionale del Movimento Turismo del Vino –, siamo ben felici che la questione sia affrontata anche a livello comunitario. Come Associazione specificamente dedicata a questo settore del mondo del vino, non possiamo che ringraziare gli amici di CEVI e di FIVI per il sostegno e l’attenzione alle attività enoturistiche”.

Entra nel vivo ‘Cantine Aperte in Vendemmia’ l’evento in vigna e in cantina in 14 regioni italiane a cura del Movimento turismo del vino (Mtv), di scena sino alla seconda metà di ottobre.