Martedì, 24 Aprile 2018

La crescita dei vini marchigiani secondo Bruno Vespa.

Scarica il dettaglio

L’agroalimentare marchigiano fa squadra sul biologico e si dà appuntamento al Sana di Bologna (8-11 settembre) con un’inedita collettiva regionale (stand Pad. 26 B124/A123) che coinvolge le principali produzioni della regione, dalla carne al vino, fino alla pasta e ai cereali.

Da WineNews di oggi ''Italia più bianchi che rossi. Che guidano l'export'', l'analisi emersa nel convegno 'Rosso come il vino’ organizzato dall’Istituto Marchigiano di Tutela Vini (Imt) per il 50° anno della Doc del Conero. In primo piano anche il focus di Riccardo Cotarella (pres. Assoenologi) sulla vendemmia 2017 e le attività di Collisioni Marche.

In allegato il dettaglio

“Il Rosso Conero oggi non è un vino di moda e questo significa che avrà un successo più lento ma più solido. È un prodotto che non deborda e si distingue per le sue grandi doti di invecchiamento, oltre ad avere un grande valore aggiunto: quello che degli enologi marchigiani che lo fanno con il cuore, dando al vino qualcosa in più”.

Anna Gagliardi racconta la sfida dell'Istituto marchigiano di tutela Vini (Imt) per rilanciare le Marche attraverso una new economy in cui turismo, cultura ed enogastronomia giocano un ruolo primario. Un viaggio nelle terre del Verdicchio e della Lacrima di Morro d'Alba per riscoprine sapori, colori e protagonisti. 

Scarica il dettaglio

I FESTEGGIAMENTI PER I 50 ANNI DELLE D.O.C. ROSSO CONERO E VERDICCHIO DI MATELICA SI FANNO INTERNAZIONALI GRAZIE ALL'INIZIATIVA COLLISIONI ON THE ROAD IN COLLABORAZIONE CON L’ISTITUTO MARCHIGIANO DI TUTELA VINI.

Dalla vigna ai mercati, dalla cantina alla tavola: il presente e il futuro dei vini rossi italiani in primo piano alla tavola rotonda ‘Rosso come il vino’, in programma il prossimo 1 settembre a Camerano (AN, ore 9.30, sala convegni del Comune), nell’ambito di Collisioni Jesi.

La regione offre itinerari naturalistici e culturali di grande bellezza, dalla passeggiata tra i palazzi rinascimentali di Macerata all'esposizione dei tesori d'arte recuperati dopo il terremoto. Francesco De Gregori si esibisce oggi nella rassegna di concerti gratuiti organizzati da Neri Marcorè. Tra cantine e aziende agricole anche l'enogastronomia è parte del successo.