Domenica, 17 Febbraio 2019

Comunicati stampa (345)

PICK-UP & DELIVERY E AUTO CONNESSE CON OFFICINE I NUOVI SERVIZI PIU’ GRADITI DAGLI ITALIANI

A BRESCIA AL SERVICE DAY DI QUINTEGIA E ASCONAUTO

Il mercato del post-vendita auto è tornato, dopo sei anni, sopra la soglia dei 30 miliardi di euro e ora si prepara a un’autentica rivoluzione, nei servizi e nella tecnologia, sempre più alle prese con veicoli elettrici, connessi e a guida autonoma. Il mondo del service delle 4 ruote cambia e anche gli italiani guardano con interesse alle nuove forme di assistenza, basate sulla comodità e la customizzazione del servizio. È quanto riscontrato dall’indagine Quintegia Service Customer Study 2018, condotta su un cluster di 1.000 automobilisti italiani intervistati e presentata domani al Service Day di Brescia (17-18 novembre), l’evento organizzato dalla società trevigiana di analisi e ricerche nel settore automotive e dall’associazione di categoria AsConAuto. Le novità arrivano dai servizi al cliente, con 2/3 del campione che si dichiara interessato alle soluzioni pick-up & delivery a domicilio, ovvero il ritiro e la riconsegna a domicilio dell’auto in riparazione.

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

A BRESCIA IL DEBUTTO DEL NUOVO EVENTO DEDICATO AL POST VENDITA

Si scaldano i motori per il primo Service Day, il nuovo evento di Quintegia e AsConAuto interamente dedicato alla filiera del post vendita in programma sabato 17 e domenica 18 novembre al Brixia Forum di Brescia. Dalla customer experience alle trasformazioni tecnologiche, fino alla comunicazione e alla gestione economica e delle risorse umane in officina, la due giorni accende i fari sull’intero comparto dell’assistenza e riparazione, un segmento del settore auto che, con 35 mila aziende tra riparatori, carrozzerie e gommisti, vale in Italia circa 30 miliardi di euro.

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

PRESENTATA A EIMA L’INDAGINE DE L’INFORMATORE AGRARIO, NOMISMA E FEDERUNACOMA SULL’AGRICOLTURA 4.0

Il trattore batte l’auto in termini di fruizione dell’innovazione. È quanto succede nelle campagne italiane, dove ormai quasi 1/5 (18%) degli agricoltori utilizza trattrici a guida assistita o semi automatica. E nel 38% dei casi la spesa per il nuovo mezzo 4.0 supera i 20mila euro. A dirlo, alla fiera Eima di Bologna (7-11 novembre), l’indagine Agricoltura 4.0 L’approccio delle imprese agricole italiane, realizzata da L’Informatore Agrario, Nomisma e FederUnacoma su un campione di 1034 intervistati su tutto il territorio italiano e presentata oggi pomeriggio nel corso del convegno “Quando l’agricoltura 4.0 aumenta la redditività”.

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

SABATO 10 E DOMENICA 11 NOVEMBRE LE INIZIATIVE A TORGIANO E MONTEFALCO

Vino, delizie di stagione e cultura, ma anche foliage in vigna e cooking class in cantina, questi gli ingredienti di Lungarotti per l’appuntamento con Cantine Aperte a San Martino, l’iniziativa autunnale targata Movimento turismo del vino (Mtv) che sabato 10 e domenica 11 novembre animerà anche le tenute della maison vitivinicola umbra.

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn