Domenica, 24 Giugno 2018

“Trump? Vuole ma non può. Lui vorrebbe stabilire delle relazioni normali con la Russia ma non può a causa dell’establishment, fortemente condizionato dalle lobby. Ne consegue una politica a zig-zag, che esiste e andrà avanti, ma mentre Obama era molto determinato, e così i suoi funzionari, quelli di Trump sono laici. L’argomento delle sanzioni non li appassiona”.

“La trasformazione digitale del sistema economico ha forti ripercussioni anche sulle competenze. Stiamo entrando in una nuova era del lavoro: il 35% degli skill utilizzati oggi saranno cambiati in 5 anni, il 33% dei posti di lavoro saranno rimpiazzati dai robot, nel 2025 il 75% dei lavoratori saranno millennial e il 20% gig worker, i nuovi modelli di business che le aziende stanno avviando richiederanno nei prossimi 3 anni tra il 20% e il 40% di competenze diverse da quelle attuali”.

“In Eurasia vendiamo il 13% della nostra produzione, in Italia il 17,8%: questo la dice lunga su quanto si stiano ridimensionando i mercati domestici e quanto sia necessario aprire ad altri Paesi”. Lo ha detto oggi, alla seconda giornata del X Forum economico Eurasiatico di Verona, l’amministratore delegato di Leonardo, Alessandro Profumo.

“Dopo tre anni di trend negativo, le nostre esportazioni in Russia hanno registrato un’inversione di tendenza crescendo, nei primi 8 mesi dell’anno, del 22,7% - ha dichiarato Alessandro Decio, amministratore delegato di SACE, al X Forum Economico Eurasiatico in corso oggi e domani a Verona.

“Alla fine di dicembre, insieme a Eni e Saipem inizieremo le attività di perforazione del Mar Nero”. Lo ha annunciato il presidente e ceo di Rosneft, Igor Sechin, intervenuto al X Forum Economico Eurasiatico in corso oggi e domani a Verona.

 “Gli Usa hanno interesse a esacerbare la situazione e ad avere una Russia debole, ma l’interesse dell’Europa è tutto il contrario, la Germania in primis ha bisogno di una Russia prosperosa e florida. Per questo dobbiamo assolutamente cercare di fare finire le sanzioni”. Lo ha detto oggi Gerhard Schröder, ex cancelliere tedesco e presidente del Consiglio di amministrazione di Rosneft, intervenuto al X Forum Eurasiatico in corso oggi e domani a Verona.

“La diplomazia del business delle nostre imprese non si è fermata in questi anni e ha marciato a velocità superiore rispetto alle scelte della politica. Auspico quindi che anche la politica riacquisti terreno e anziché ostacolo diventi alleato delle imprese impegnate nella crescita dei rapporti con l’Eurasia''. Lo ha detto, oggi in apertura del Forum economico Eurasiatico di Verona, il sindaco Federico Sboarina.